Piazza Venezia

Piazza Venezia
Piazza Venezia

La piazza che anticamente era intitolata all’Imperatore d’Austria oggi si chiama piazza Venezia.Nel 1867 il principe Massimiliano d’Austria, imperatore del Messico e fratello dell’imperatore d’Austria – Ungheria Francesco Giuseppe, cadde sotto l’artiglieria dei ribelli messicani. Il legame che univa il principe alla città di Trieste era molto forte. Lo stesso Massimiliano aveva scelto il capoluogo giuliano per erigere il castello di Miramare sua residenza. Nel 1875 si decise per la costruzione di un monumento che ricordasse l’imperatore Massimiliano, in divisa da contrammiraglio della flotta austriaca e con il braccio proteso verso il mare e il suo castello (opera dello scultore Giovanni Schilling da Dresda).A seguito del passaggio di Trieste all’Italia nel 1918 la piazza fu oggetto di un ripensamento da parte dell’amministrazione comunale. Dietro forti impulsi nazionalisti che volevano cancellare la presenza e il passato asburgico della città, il nome della piazza venne cambiato da Giuseppina a Venezia (città che fra l’altro era stata per anni avversaria del capoluogo giuliano) e la statua del principe Massimiliano venne smontata e collocata in un magazzino. Tornerà alla luce solo nel 1961 e verrà collocata nel parco del castello di Miramare.Al suo posto venne posizionata la fontana del Nettuno (di Giovanni Mazzoleni) che era precedentemente collocata in piazza della Borsa.Negli ultimi mesi del 2008 la piazza è stata oggetto di una riqualificazione totale che ha portato alla pavimentazione in pietra originale di masegno, nuove panchine e nuovi arredi urbani.Diverse le ipotesi che nel corso degli anni sono state espresse sullapPiazza. Alcuni proponevano di lasciare la fontana del Nettuno nella sua posizione, altri avrebbero preferito che al posto della fontana fosse costruita una statua a ricordo di mons. Santin (vescovo di Trieste e Capodistria durante la seconda guerra mondiale). La soluzione finale ha visto invece il ritorno della statua di Massimiliano nella sua collocazione originale.Da gennaio 2009 la piazza è stata riaperta al traffico pedonale e veicolare (prevalentemente autobus urbani e taxi) e la fontana del Nettuno è stata ricollocata nuovamente in piazza della Borsa, suo sito originale. (FONTE:Wikipedia)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *